Monitoraggio rimpatri forzati, Garanti firmano accordo di collaborazione

Maggiori tutele dei diritti umani nei casi di rimpatrio forzato delle persone straniere irregolari: al via l’accordo di collaborazione tra il Garante nazionale dei Diritti delle persone private della libertà personale ed i Garanti regionali.

Tra i firmatari c’è anche Leontina Lanciano, Garante molisano dei Diritti della Persona, che ha partecipato ieri ed oggi all’incontro organizzato a Roma dal Garante nazionale Mauro Palma.

L’accordo è stato presentato nell’ambito delle Giornate di studi e formazione sul monitoraggio dei rimpatri forzati, alle quali la dottoressa Lanciano ha partecipato insieme ai colleghi Garanti delle altre regioni.

Obiettivo dell’accordo di collaborazione è quello di innalzare la tutela dei diritti umani per gli stranieri che, essendo presenti in maniera irregolare sul territorio italiano, debbano essere sottoposti ad un rimpatrio forzato. In particolare, il potenziamento della cooperazione tra Garante nazionale e organismi regionali di garanzia mira a garantire la massima trasparenza di tutte le operazioni di rimpatrio.

In foto la Garante Leontina Lanciano con Massimiliano Bagaglini, Responsabile dell’unità ‘Privazione della libertà e persone migranti e Responsabile del Progetto Fami (Fondo asilo migrazione e integrazione) 2014-2020.

Tags: 

Realizzato da . Copyright 2001-2019.